CRESCITA PERSONALE Imprenditore o Non Imprenditore

Imprenditore o Non Imprenditore

-

 

E’ un po’ che non scrivo sul blog di recente…e ho fatto una riflessione.

Sei Imprenditore o non imprenditore?

E’ una distinzione reale, perché nel Network Marketing se non sei un imprenditore fai molta fatica, o meglio stai soffrendo.

Vedi, un imprenditore non soffre.

Abbiamo delle sfide, degli ostacoli da superare. Quello è sicuro.

Ma comprendiamo che senza ostacoli non ci sarebbe crescita, e senza crescita non si potrebbe ottenere successo.

In realtà è una questione molto più profonda.

Perché un imprenditore ama quello che fa.

Ama il suo lavoro, lo scopo, la mission.

Sono ispirati e di conseguenza ispirano gli altri.

E hanno fame di raggiungere i loro obiettivi.

E mentre questo è il modo in cui un imprenditore pensa e agisce, un non-imprenditore si comporta in modo diverso.

Certo hanno un’attività.

Sono in un’azienda.

Hanno un prodotto.

Sono parte di un Team.

Fanno attenzione a quello che gli viene detto.

Partecipano a tutti i webinar e alle conferenze dal vivo.

Fanno il lavoro.

Ma ancora non guadagnano.

O forse guadagnano un po’ ma non quello che vogliono.

E la ragione è che…

Sono qui solo per guadagnare.

Devono pagare le bollette.

I debiti.

L’affitto.

Il mutuo.

Questo e quello.

Questo è quello che hanno nella loro testa.

24 ore, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno.

Glielo leggi in faccia. Lo senti quando parlano.

Ne parlano anche qualche volta, non solo in quello che dicono, ma come lo dicono.

Lo so. Ero cosi’ anch’io. Ci sono passato.

E nonostante il non-imprenditore vuole avere successo, più continua a vivere in questo modo e più se ne’ allontana.

Perché è pieno di paure, dubbi, incertezze e anche dolore.

Dolore dal passato che lo porta a fare ciò che fa.

E da molta importanza al suo ego.

Mette una maschera. Si comporta in qualsiasi modo sia necessario per sembrare bello agli occhi degli altri.

Questo lo fa sentire bene, lo fa sentire IMPORTANTE.

Ho imparato qualche anno fa che tu puoi sentirti importante o avere successo.

Conosci sicuramente il tipo di persona di cui sto parlando.

Prendono ogni occasione per fare un commento, una domanda, per sentirsi importanti.

Queste brave persone sono non-imprenditori.

Vogliono avere successo, ma ancora non se lo sentono dentro.

Si lamentano, puntano il dito, danno la colpa a tutto e a tutti.

Quello che fanno è..

Oppongono resistenza.

Stai cercando di guidare una macchina a 100 all’ora, ma con il freno a mano tirato.

Non è buono per te, ne’ per la tua macchina.

La verità è che quando le persone fanno resistenza, soffrono.

Con qualsiasi cosa.

Con loro stessi, con gli altri, con la loro attività, con i soldi…

E quello che tipicamente capita è che queste ottime persone, molte delle quali sono anche intelligenti e brillanti, finiscono con esaurirsi a causa del sovraccarico di stress, ansia e sovraccarico emozionale.

Ci sono passato.

Non solo lo capisco, lo SO.

Perché io ero così.

Ero un non-imprenditore.

Facevo tutto quello che potevo per avere successo.

Mettevo i miei annunci, facevo la mia pubblicità.

Chiamavo i miei contatti. Li contattavo nuovamente.

Parlavo con le persone.

E anche se facevo tutte queste azioni, non venivano troppi risultati.

E anche se imparavo e facevo sempre meglio, ancora qualcosa mancava.

Perché stavo facendo resistenza.

Ero annoiato, anche arrabbiato qualche volta.

Mi lamentavo, perdevo facilmente la calma, a volte ero anche aggressivo a causa della frustrazione.

“sto facendo tutto quello che mi dicono di fare”, quasi piangevo, mentre battevo forte i pugni sul mio tavolo.

Ma ecco la parte seria.

Non sapevo cosa stesse succedendo. Perché ero coinvolto, ero nel mezzo.

Come se un pesce non ha idea che sta nuotando nell’acqua, finch’è tolto dall’acqua.

E quello che un non imprenditore fa è molto peggio.

Non si accorgono che si stanno facendo molto male finchè..

Qualcuno li aiuta a mettere in discussione il loro comportamento, le loro convinzioni ed il loro modo di essere.

Finchè qualcuno si prende la responsabilità di comportarsi da leader nei loro confronti.

C’è un modo sicuro per capire se adesso sei un imprenditore o un non imprenditore.

Cosa ti motiva ad avere successo? Sei motivato dalle cose che vuoi ottenere o dalle cose che vuoi evitare?

Gli imprenditori si muovono nella direzione di quello che vogliono.

Significa che non guardano immediatamente al denaro ed al potere.

Non si preoccupano delle bollette da pagare.

Hanno sogni molto più grandi rispetto al pagare l’affitto, le bollette o la spesa.

Hanno una scopo, una causa, un mission.

E ci pensano continuamente. Sono motivati da queste grandi cose che vogliono realizzare.

E come risultato è facile per loro ottenere risultati.

Perché amano le sfide, amano superare gli ostacoli.

Amano fare il loro lavoro.

Imparare nuove abilità.

Capire le cose che servono.

E si sforzano di fare sempre meglio le cose che fanno, ogni singolo giorno.

E non usano la parola sofferenza, perché non oppongono resistenza.

Si, questa è imprenditorialità.

E guadagnano moltissimo VIVENDO I LORO SOGNI.

I non imprenditori invece…

SOFFRONO.

Perché non hanno ancora abbandonato..

Il loro bisogno di essere sempre nel giusto, di essere in controllo, di sembrare buoni, di apparire meglio di quello che sono e moltissime altre cose che non hanno niente a che fare con l’essere una persona di successo.

Non hanno ancora abbandonato la programmazione mentale, i condizionamenti e l’atteggiamento mentale del passato.

Non è bello essere un non imprenditore, lo so.

Comunque, anche se sei così, ho fantastiche notizie per te.

Basta un momento per cambiare tutto.

Basta un secondo per prendere una strada diversa.

Tutto quello che serve è…

semplicemente lasciare andare..

Smettere di combattere con la realtà

Smettere di resistere a tutto quello che vedi come una sfida.

Abbandonati…

Rilascia tutta la tensione che hai accumulato nel corpo

Rilascia la tensione che hai nel collo.

E’ molto più divertente..

E’ molto più rilassante.

Perché la vera forza interiore non è continuare a rimanere attaccati al passo,

è perdonare…

è lasciare andare…

Scrivi pure sotto il tuo pensiero!!

28 Commenti

  1. Sono d’accordo con te e così deve essere per ogni persona che ” non si accontenta” ed è pronta a superare ogni giorno i propri limiti lasciando sepolto il passato alle proprie spalle guardando avanti e rendendo possibile l’impossibile raggiungendo i propri obbiettivi ,non mollare mai il credo e l’entusiasmo!

  2. CAro Lorenzo leggo volentieri i tuoi articoli e guardo i tuoi video (anche se non sempre). Questo articolo mi ha fatto pensare a me, non sono esattamente nella condizione di un “non imprenditore” ma mi sento più a metà strada con la condizione dell’ “imprenditore”.

    Ora ho un bel casino in testa che devo strecciare oppure sarà la fine. Un consiglio? Sarebbe certamente bene accetto.

    Grazie
    Nik

  3. Bravo Lorenzo, forse è il caso di dire che i Lorenzi hanno una marcia in più 🙂
    In ogni modo, quello che alla maggior parte dei Networker sfugge è proprio l’aspetto che sottolinei tu.

    Continuano a trattare un’attività imprenditoriale (il Network Marketing) alla stregua di un lavoro dipendete.
    Invece che proporre soluzioni, sollevano problemi.
    Invece che dare, chiedono in cambio.
    Invece che delegare ad altri, fanno in prima persona.

    Il cambiamento è l’unica scelta possibile.
    E cambiare è naturale, è fisiologico, SIAMO VIVI!

    Quando il Networker medio capirà che tutto ciò di cui ha bisogno è cambiare mentalità, passando finalmente a quella da imprenditore, allora e solo allora farà la fortuna che ha sempre desiderato.

    Buon lavoro

    L

    • Ciao Omonimo
      grazie dei complimenti.
      noi cerchiamo di dare l’esempio con il nostro comportamenteo, è l’unica cosa che possiamo fare.
      Focalizzarci sulle cose positive e concentrarsi su noi stessi per essere persone sempre migliori è la cosa da fare.

      un grande abbraccio e buone feste
      Lorenzo

    • ciao Nicola,
      grazie dei complimenti. Li accetto molto volentieri.
      La Sicilia è un posto super bellissimo, ci sono stato diverse volte e magari potrei tornarci.

      1 abbraccio e a presto
      Lorenzo

  4. Buongiorno Lorenzo, ti seguo da un po e sono contento di farlo perché dai sempre ottimi consigli e riesci a motivare con efficacia. Mi sto avvicinando anche io ad acquistare il tuo corso.. sto facendo i passi necessari. Ci sono ancora alcune azioni da fare per diventare a pieno titolo imprenditore.. Il mio cambiamento sta avvenendo gradualmente ma costantemente. Il post di oggi ha dato un altra spinta al mio avanzamento. Grazie

  5. Buongiorno e Buona Domenica Lorenzo, ti seguo da alcune settimane e trovo molto utili ed interessanti i tuoi consigli e suggerimenti. Ancora non ho acquistato il tuo corso ma è un mio prossimo obiettivo. Mi riconosco perfettamente in questo ultimo post. Ci risentiremo presto. Grazie di tutto.

  6. Ciao Lorenzo,
    il materiale che fornisci è sempre molto prezioso.
    Anche io ho acquistato Sponsorizzazione Magica e lo consiglio vivamente a tutti coloro che svolgono un’attività in cui si spiega tutto al telefono.
    Si acquisisce tanta sicurezza, ed è questo che le persone sentono dall’altra parte del telefono.
    Un grande abbraccio

    Lorenzo

  7. Come sempre condivido quello che scrivi Lorenzo, proprio in questi giorni sto rileggendo il TAO, e in ogni pagina di questo illuminante libro, trovo scritto “non interferenza” e devo dire che quando si mette in pratica il GRANDE consiglio di non interferire con gli eventi ma piuttosto lasciar correre le cose, automaticamente il nostro livello di stress e tensione cala;è così che si ottengono i risultati,le cose sono perfette come ci accadono e per tutto c’è un momento giuso…
    A presto
    Matteo

  8. Ciao Lorenzo, i tuoi consigli preziosi mi danno la possibilità di provare nuove strade mai percorse per trovare nuovi contatti.
    Ti ringrazio e ciao.

  9. … un giorno un cavaliere si trovò a passare per una città a lui sconosciuta, e vedeva una gran folla di operai ognuno intento alla sua occupazione.
    Incuriosito, chiese a uno scalpellino “Cosa stai facendo?” e quello gli rispose “spacco pietre”; più avanti ne incontrò un altro e anche a quello chiese la stessa cosa e lui “mi guadagno il pane per me e i miei bambini”.
    Il cavaliere proseguì e incontrò un altro che faceva la stessa cosa, anche a lui chiese cosa stesse facendo; e questi gli rispose con orgoglio “Sto costruendo una cattedrale!”…

  10. Ciao,Lorenzo,quello che hai scritto è molto illuminante,ma se in
    passato forse ero cosi,al giorno d’oggi ho molta voglia di mettermi in gioco,sarei anche pronta,in questo lungo periodo ho studiato,acquistato diversi ebook e corsi formativi non sapendo quasi niente del lavoro online,ma quello che mi blocca ormai da troppo tempo è la mancanza della residenza o meglio c’è ma non è reale e quindi non posso muovermi.Ti ringrazio per i tuoi post sono sempre molto utili.A presto Lucia

  11. Ciao lorenzo, ti seguo con molto interesse! Ho acquistato il tuo corso sulla sponsorizzazione magica e devo dire che il mio modo di contattare le persone é notevolmente migliorato! Meno male!! Quando ho letto che anche tu provavi terrore nelle tue telefonate…beh…mi sono sentita meno stupida perché mi pareva che stessi parlando di me! 🙂 grazie cmq per tutto il materiale che ci fornisci attraverso i tuoi blog!

    • Ottimo Simona. Continua a fare telefonate…e anche ad ascoltare il mio corso!
      Quando riascoltiamo qualcosa più volte lo facciamo sempre più nostro.
      Forza e continua cosi!!

  12. Grande Lorenzo, hai centrato in pieno una delle più grandi paure delle persone che arrivano su Internet! 😀

    Quando si arriva per la prima volta sul web si prova a cliccare annunci, a scrivere o ricevere e-mail, a iscriversi a liste che promettono 1.000 euro in due ore.
    E questo non lo capisco, lo SO.

    La vera potenza di un imprenditore è non arrendersi mai, in qualunque situazione sia.
    Chi non ha mai sentito la storia di Steve Jobs, sbattuto fuori dalla sua stessa fabbrica?
    E il signor McDonald, prima di avviare i ristoranti, aveva successo?

    Questo è il potere di chi riesce a vincere: non arrendersi mai! 😉
    E ti auguro di diventare un potente IMPRENDITORE! 😀

    Ciao!
    Andrea

  13. Ciao Lorenzo, leggendo il tuo messaggio ho ripercorso per alcuni attimi la mia esperienza. Svolgo un’attivita’ di network marketing da circa 2 anni…solo da poco ho capito che siamo noi stessi a volte a sabotare i nostri sogni….hai perfettamente ragione….d’altronde quello che facciamo e’ lo specchio di quello che siamo…quindi per ottenere quello che desideriamo dobbiamo migliorare la nostra persona. Dico bene?

  14. Caro Lorenzo, sei sempre molto semplice e chiaro; io come già ti ho scritto sono in questa condizione terribile, ho sempre lavorato per conto mio, non amo essere sottoposta ad altri, ma qualcosa si è inceppato ed ora che ho iniziato questa nuova attività, veramente mi trovo spiazzata, scoraggiata e mi sento incapace, non riuscivo a capire dove sta il problema credo che seguendoti potrò finalmente rimuovere i problemi e proseguire , appena questo accade, acquisterò sponsorizzazione magica, perchè ritengo che sicuramente funziona, i tuoi consigli sono oltremodo utili. Ti ringrazio e se vuoi continua ad aiutarci. Te ne sono grata Carla

    • grazie del commento Carla. Sono felice che le esperienze che raccontano ti aiutano.
      continua a lavorare su te stessa. Vedrai che il tuo livello di sicurezza aumenterà e così anche i tuoi risultati.

      1 abbraccio e ci sentiamo presto
      Lorenzo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Gli Ultimi 3 Articoli

Le Basi del Network Marketing

Come molti leader distruggono la motivazione del proprio team

Cosa fanno molti leader che distrugge la motivazione del team

Come molti leader distruggono la motivazione del proprio team

E’ possibile recuperare i contatti bruciati?

Perchè insegnare a Promuovere il Prodotto nel Tuo Team

Categorie

Altri ArticoliCORRELATI
Raccomandati per te